Lione-Juventus 0-1: la Juve vince giocando male

lemina

Lione-Juventus è stata una partita bruttina, e la Juve ha vinto con un po’ di fortuna e tanto Buffon (migliore in campo per distacco). Al di là della buona concentrazione e del buon ritmo nei minuti iniziali, in Europa la Juventus sembra soffrire di cali di concentrazione. Evitabile il rigore che poteva cambiare la partita, evitabile ma giusta l’espulsione di Lemina, che in effetti ha cambiato la partita. Senza Lemina e con Cuadrado, pur variando l’assetto in campo e difendendo di più, la Juve è stata molto più ordinata: perché Lemina – in generale ottimo giocatore – quando gioca male gioca davvero MOLTO male. Sarebbe stato sensato farlo uscire dal campo intorno alla prima ammonizione, e non per i falli, ma per i palloni tirati a vanvera e per le passeggiate scriteriate su e giù per il campo.

A parte Buffon, poco da segnalare nella Juve: Higuain ha giocato bene, Dybala è stato irrilevante, Cuadrado decisivo. Bellissimo il suo gol, con la complicità del portiere Lopes che nell’occasione di è fatto una gran dormita (bravo il portiere nelle altre occasioni).

In sintesi, per la Juventus, nulla di nuovo: problemi a centrocampo, soprattutto quando Pjanic non è in giornata di grazia. Qualche miglioramento si vedrà a breve, con il rientro di Marchisio, e con il rientro effettivo di Sturaro, che al momento non è ancora in condizioni di giocare 90 minuti (così ipotizzo: altrimenti sarebbe da folli tenerlo regolarmente fuori, vista la concorrenza).

Capitolo qualificazione: basta davvero poco, alla Juve, per superare il turno. Con due partite su tre in casa e con la trasferta di Siviglia, con un po’ di attenzione, anche il primo posto non dovrebbe essere un problema. Centrocampisti permettendo, assenti e presenti.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*